russian | | | italiano | italiano | italiano |+ 382 (0) 41-230 250 | info@cetinje.travel

Njeguši

Il centro del villaggio Njeguši è un campo chiamato dai residenti ‘Polje’. Questo campo vasto e fertile rappresenta un’oasi nel mare roccioso. A causa della sua posizione, dato che si trova vicino a Cattaro e al mare, all’epoca aveva una grande importanza economica e politica in tutto il Montenegro. Durante l’impero dei turchi l’unico traffico in Montenegro era da Cetinje a Cattaro e all’Europa. Nei dintorni ci sono molti insediamenti permanenti e le frazioni Žanjev Do, Mirac, Kopito, Dugi Do, Erakovići, Raičevići, Vrba, Velji Kraj, Veliki e Mali Zalazi, Mirac. Questi insediamenti sono formati dalle confraternità (con caratteristiche distintive), tra le quali più famose erano Erakovići e Raičevići,che costruirono le chiese e i cimiteri. Il numero delle chiese è una di molte particolarità di Njeguši. Si tratta du un posto con maggior numero di chiese (fino alla II Guerra Mondiale ce ne sono state 17 chiese, mentre oggi ce ne sono 15). Le chese sono: San Nicola, San Giorgio, San Sava, Santa Domenica, Santa Vergine, San Giorgio, San Michele Arcangelo , San Nicola, Santa Pia Parascheva di Iaşi (altresì chiamata Santa Petka), San Giorgio, il Profeta Geremia, Ognissanti, San Giovanni, San Giorgio, La Trasfigurazione di Gesù.

Il villaggio Njeguši è la culla della tribù che porta lo stesso nome che aveva il ruolo importante nella storia, che diede eminenti vescovi e sovrani al Montenegro, la dinastia Petrović. Lungo la strada principale che porta da Cattaro a Cetinje e indietro sono raggruppate le casa di pietra. Nel villaggio vi è anche la casa nativa di Njegoš, la casa dei Petrović come anche le case di Rade Petrović e Tomo Petrović. Dall’altra parte della strada sempre nello stesso giardino con la casa di Njegoš c’è anche la casa del duca Mirko Petrović.

La casa nativa di Njegoš è di pietra a forma rettangolare, appartiene al tipo di architettura tradizionale del Montenegro, semplice e senza decorazioni.
L’ambiente naturale (i pascoli ricchi , le acque) ha destinato le occupazioni principali di questa zona:l’ agricoltura di montagna e l’allevamento di bestiame. Ogni pezzo di terra è coltivato con cura. Le case sono costruite in periferia perchè la gente conduceva una battaglia constante per spostare la pietra dalla terra fertile. Queste case sono circondate da pietre.

Njeguši è famoso per la produzione di carne e i prodotti di latte. E’famoso il formaggio di Njeguši all’epoca venduto a Cattaro, sulla costa, in Dalmazia, a Trieste e Venezia, a Marsiglia fino a Malta. Oltre a formaggio è famosa cosidetta ‘kaštradina’ ( carne secca di pecora) e il prosciutto affumicato che anche oggi e il prodotto piu importante di questa zona. Ce ne sono 230 degli abitanti a Njeguši.